LO SPAZIO PRECARIO

Lo spazio precario è un luogo fisico che diventa esso stesso imballaggio d’idee, come le Carte Alimentari da Lettera, custodisce ed espone idee che prendono forma e trova sede in Via Alessandro Paternostro 75.

Al suo interno sono esposti gustosi e freschi progetti di design, grafica e arte che ci fa piacere scoprire e far scoprire e poiché spazio precario per definizione e in continua mutazione.

In compagnia di Edizioni Precarie nello Spazio Precario:

Studio Kepha

Luca Savattiere

Studio Fludd

Elena Campa

Elisa Talentino

Ruggero Asnago

Lucile Corbeille

Max Fish

Carlo Duina

Nina Daniela Melan

CASABOTANICA

In gestazione un nuovo esperimento: CASABOTANICA!

CASABOTANICA è uno spazio domestico all’interno di un cortile pieno zeppo di piante tropicali e mediterranee dove si respira il sapore lussureggiante di una nobiltà ormai persa nel tempo.

CASABOTANICA è racconto selettivo di artisti e designer siciliani e non, contenitore di assaggi gustosi che permette la fruizione di opere ed oggetti in un ambiente domestico.

Un album discontinuo dove vengono raccolti frammenti e storie di uomini che nonostante tutto hanno scelto la Sicilia e Palermo come luogo magico in cui vivere e lavorare.

>>>

lo spazio precario

schermata-2017-09-13-alle-23.04.06

Studio Kepha è un brand siciliano che produce oggetti artigianali per spazi interni. Ogni prodotto è un pezzo unico che ha nella consistenza del calcestruzzo il suo valore estetico. Gli oggetti di Studio Kepha richiamano allo stesso tempo la pittura e la scultura con lo scopo di trasferirne le peculiarità in oggetti comuni, il cui stile minimale si accorda alla loro semplicità funzionale.

max-fish-2

Massimo Pesce nasce nella provincia di Padova, nel 2003 inizia il suo percorso legato alla grafica e al web. Dal 2005 collabora con la calligrafa Monica Dengo nell’organizzazione di corsi nazionali e internazionali, ed insieme ad altri fonda l’associazione Centro Internazionale Arti Calligrafiche e del libro, CIAC. Con il CIAC ha invitato in Italia il tipografo americano Amos Kennedy che, insieme a Paolo Lazzarelli della Tipografia Sociale di Arezzo, ha tenuto corsi sulla stampa creativa e su manifesti con l’uso di tirabozze e caratteri in legno. Questi corsi sono continuati poi con Paolo Lazzarelli per alcuni anni, fino alla sua scomparsa. Da questa esperienza nasce in un garage di Arezzo “Atipicapress”, dove il grande portone d’entrata diventa la vetrina della tipografia.

fludd-1

Studio Fludd è un collettivo multidisciplinare nato a Venezia nel 2008, formato da Caterina Gabelli, Matteo Baratto e Sara Maragotto. Il gruppo è attivo negli ambiti dell’art direction e delle arti grafiche, dello styling ed exhibition design, accomunati e connessi da un interesse per la ricerca e l’educazione visiva. Lo studio prende il nome dall’alchimista inglese Robert Fludd, da cui assume la metafora della trasformazione della materia vile attraverso il processo empirico. I progetti e i workshop di Studio Fludd sono stati ospitati in contesti quali: Somerset House, MART Museo di arte moderna e contemporanea di Trento e Rovereto, Gallerie dell’Accademia di Venezia, Fondazione Querini Stampalia, MaXXI, La Triennale, CAMERA Centro Italiano per la fotografia, Palazzo dei Diamanti, Bologna Children’s Book Fair.

targa_ducrot_web

Orioles vintage e modernariato é una piccola realtà nata nel dicembre 2016 nel
quartiere di Ballarò qui a Palermo, ed é nata dall’interesse per le “cose vecchie”
di una giovane appassionata d’arte.
Il piccolo atelier a Ballarò é stato concepito come uno spazio in continua
trasformazione dove attraverso un lavoro di ricerca costante insieme ad oggetti
e mobili del novecento, abiti vintage dagli anni 50 agli anni 90, fanno capolino
pezzi pregiati di antiquariato.

schermata-2017-09-14-alle-17.12.19

Luca Savettiere nasce a Palermo nel 1976. Dopo la laurea in Storia dell’Arte, si specializza in Storia e Critica del Cinema e definisce la sua formazione accademica con un master in Cinema Promozionale in Digitale, conseguiti presso l’Università degli Studi di Palermo. Leitmotiv del suo percorso è sempre l’immagine: dopo un approccio professionale alle produzioni video in ambito artistico-sperimentale, sviluppa e modella la sua passione per la fotografia, portando sempre dietro nell’attuale attività di fotografo impegnato nella comunicazione pubblicitaria, la sua interpretazione fotografica del paesaggio, soprattutto quello urbano. Un’esigenza nata prima di tutto da un interesse “sociologico”, dal voler individuare nel paesaggio urbano elementi specifici che leghino profondamente l’uomo all’ambiente in cui vive. Ancora meglio, la sua analisi cerca di mettere in relazione uomo, territorio (dal punto di vista geografico) e ciò che sul territorio è stato inserito dall’uomo.

schermata-2019-01-23-alle-13.08.12

Lucile Corbeillesi laurea nel 2011 all’École Supérieure d’Arts Dramatiques di Parigi (ESAD). Ha lavorato alcuni anni come attrice e poi ha deciso di lasciare la capitale e partire per un lungo viaggio,  a bordo di una barca a vela sul Mar Mediterraneo. È durante questo viaggio che si dedica alla fotografia. Attraverso il suo lavoro esplora diversi tipi di stampa e media, considerando l’immagine come un oggetto. Dal 2016 espone le sue opere in diversi locali culturali a Palermo.

schermata-2017-09-19-alle-23.19.49

Il ruGGGe nasce, cresce e sopravvive in un tedioso paesino della brianza, tra 106 discoteche e 2 farmacie.
Ha un sacco di amici (tra cui il Ventolin), mangia quando si ricorda, per il resto disegna e pratica l’ipocondria come hobby nel weekend.

Da grande vorrebbe imparare a guidare le gru.

schermata-2019-01-23-alle-13.32.12

SUQ. Unconventional Sicily All’apparenza solo una rivista. In realtà le sue pagine rivelano di più.

Suq è infatti una startup nata in Sicilia da un gruppo di creativi e viaggiatori che un giorno ha deciso di iniziare a esplorare il patrimonio non-convenzionale dell’isola.

Un patrimonio fatto di luoghi, persone, aziende, arti e simboli attualmente nascosti, fatto di tutto ciò che si può toccare, ma anche di tutto quello che si può solo sentire quando ci si mette in contatto con i propri sensi.

Dietro le sue pagine Suq è anche una destination brand che vuole individuare, valorizzare e rendere fruibile una Sicilia sconosciuta che si rivela solo a chi ha la pazienza di aspettare.

Suq è fotografia, racconto, sentimento, viaggio, nostalgia, desiderio e bellezza, quella di una cultura nuova e di un nuovo modo di vedere e vivere la Sicilia. Per far sì che tutto quello che Suq può essere lo sia per davvero e tutto quello che della Sicilia ancora si sconosce, venga conosciuto.

d-donna-elisa-talentino-sito-copia

Elisa Talentino (Torino 1981) è un’artista che lavora con grafica d’arte, pittura, illustrazione e animazione.
Le sue immagini appaiono in libri e riviste, tra i suoi clienti figurano The New York Times, Goethe Institut, Mondadori, D-Repubblica, add Editore, e/o Edizioni, La Stampa.
Ha realizzato alcuni libri d’artista segnalati e selezionati nei principali concorsi di illustrazione.
È specializzata in stampa d’arte; le sue serigrafie d’autore, realizzate con tecniche pittoriche sperimentali sono esposte in numerose gallerie in Italia e all’estero.

schermata-2019-01-23-alle-13.13.12

Carlo Duina, nasce a Brescia. Si avvicina al mondo dell’arte da autodidatta con una spiccata sensibilità e talento creativo, aiutato, in seguito, dagli studi Accademici, tra Brescia e Macerata. Si lancia nel mondo artistico contemporaneo, grazie alla realizzazione di alcuni progetti visivi. Nel 2010 tiene la sua prima esposizione personale, “Evolutamente”, un vero e proprio trampolino verso un futuro in netta crescita. La sua caratteristica predominante risiede nella tecnica adoperata. Lo studio accademico gli ha concesso un grande dinamismo nell’utilizzo dei vari strumenti: dall’olio su tela, all’utilizzo della carta, come materiale prediletto, ai gessi colorati, al collage e alla china.

schermata-2017-09-18-alle-22.42.50

Elena Campa si occupa di illustrazione, grafica e tecniche di
stampa artigianali.
Nel 2007 ha fondato Studio Arturo a Roma, un collettivo di ragazze con le quali ha iniziato
a usare l’incisione calcografica e a rilievo come mezzo di comunicazione moderna,
attraverso l’autoproduzione e la formazione. Dal 2015 a Milano ha aperto un nuovo studio,
Spazio Florida dove convivono tecniche di stampa artigianali differenti, dalla serigrafia
all’incisione alla stampa risograph, e dove continua la sua attività formativa attraverso i
workshop. Dal 2016 insegna anche in un istituto professionale per stampatori.